Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Imposta di pubblicità

creato da Castenaso admin ultima modifica 24/09/2018 13:44
Definizione

È una imposta che si applica sulle esposizioni pubblicitarie, visive o acustiche, nell'ambito del territorio comunale in luoghi pubblici o aperti al pubblico o comunque da tali luoghi percepibili (insegne, targhe, cartelli, fregi e marchi, striscioni che attraversano le strade, uomini sandwich, volantinaggio a mano, pubblicità su vetture della ditta pubblicizzata, o su vetture di uso pubblico, pubblicità con aereomobili, attraverso proiezioni, pubblicità sonora, ecc.).
Ai fini dell'imposizione si considerano rilevanti i messaggi diffusi nell'esercizio di una attività economica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l'immagine del soggetto pubblicizzato.
Deve essere pagata da coloro che la effettuano e coloro nel cui interesse la pubblicità è fatta.

Pubblicità permanente: insegne, targhe, pubblicità fissa,ecc.
Pubblicità temporanea: locandine, avviso di conferenza, ecc. Per pubblicità temporanea si intendono tutte le forme pubblicitarie esposte per non più di 90 giorni. Oltre i 90 giorni si applica la tariffa annuale. (cartelli SALDI, OFFERTE VARIE, gonfaloni, striscioni, locandine ecc.).

Prima di procedere all'installazione del materiale pubblicitario si deve presentare la dichiarazione all'ICA o all'Agenzia di zona c/o Dataprogram Via Nasica 41, o comunque fare comunicazione scritta, con le caratteristiche, la durata delle pubblicità, l'ubicazione e l'inizio della pubblicità con contestuale pagamento del tributo.

Modalità di presentazione

Pubblicità permanente:

  • nuove denunce: per poter effettuare la pubblicità permanente nel territorio comunale occorre richiedere anticipatamente l'autorizzazione per l'installazione e attendere il rilascio del provvedimento.
    Ufficio competente al rilascio dell'autorizzazione: U.O. Edilizia/Patrimonio/Sportello Unico - per targhe, insegne per negozi, per cartellonistica stradale, preinsegne ecc... - Modulo di richiesta: Richiesta autorizzazione amministrativa per insegne
    Ente proprietario delle strade, quando occorrente, se diverso dal Comune.
    Prima di iniziare la pubblicità, una volta ottenuta l'autorizzazione, il contribuente è tenuto a presentare al concessionario apposita denuncia, anche cumulativa, su modello predisposto e messo a disposizione dallo stesso, nella quale devono essere indicate le caratteristiche, la durata della pubblicità e l'ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati.
    Qualora venga omessa la presentazione della dichiarazionela pubblicità di cui agli articoli 12, 13 e 14, commi 1, 2 e 3 del D. Lgs. 507/1993 si presume effettuata in ogni caso dal primo gennaio dell'anno in cui è stata accertata; per le altre fattispecie la presunzione opera dal primo giorno del mese in cui è stato effettuato l'accertamento.
  • conferme: effettuare, entro la data deliberata ogni anno dalla giunta, il versamento su apposito bollettino prestampato
  • variazioni: in caso di variazione della pubblicità, che comporti la modificazione della superficie esposta o del tipo di pubblicità effettuata, con conseguente nuova imposizione, deve essere presentata nuova dichiarazione; il concessionario procede al conguaglio tra l'importo dovuto in seguito alla nuova dichiarazione e quello pagato per lo stesso periodo.
  • cessazioni: comunicazione scritta in carta semplice entro il 31 gennaio dell'anno successivo all'ICA; se effettuata successivamente al 31/01 si dovrà pagare l'imposta per l'intero anno indipendentemente dalla data di cessazione.

    Pubblicità temporanea:
  • per poter effettuare la pubblicità temporanea nel territorio comunale occorre richiedere anticipatamente l'autorizzazione per l'istallazione e attendere il rilascio del provvedimento
    Ufficio competente al rilascio dell'autorizzazione temporanea: Polizia Municipale - Modulo di richiesta: Autorizzazione affissione pubblicità fuori dagli spazi pubblicitari
Documentazione utile

 

Altre specifiche o informazioni

 

Chi deve pagarla e come:
Coloro che la effettuano e coloro nel cui interesse la pubblicità è fatta. 
Per la pubblicità relativa a periodi inferiori all'anno solare l'imposta deve essere corrisposta in unica soluzione; per la pubblicità annuale l'imposta può essere corrisposta in rate trimestrali anticipate qualora sia di importo superiore a 1.549,37 euro. Per la pubblicità annuale il pagamento deve essere effettuato mediante versamento in conto corrente postale n. 260190 intestato a: "I.C.A. srl - imposte comunali affini" ed ha efficacia liberatoria dalla obbligazione tributaria dal momento in cui la somma dovuta è versata all'Ufficio postale. 
L'imposta si determina in base alla superficie in cui sarà collocata la pubblicità indipendentemente dal numero dei messaggi in essa contenuti. 
Non si applica l'imposta alle superfici inferiori a 300 cm quadrati

Termine per il pagamento:
31 gennaio di ogni anno salvo eventuale proroga da adottarsi con delibera di Giunta Comunale

ATTENZIONE: con atto n.2 del 15/01/2015 la Giunta Comunale ha prorogato  al 28/02/2015 il termine del versamento dell'imposta sulla pubblicità

Per informazioni:
- U. O. Tributi/Riscossione Coattiva Entrate Comunali
- Ica agenzia di Castenaso, c/o Dataprogram - Via Nasica, 41 - Tel. 051 788889 - 788920 - lunedì e il giovedì dalle ore 15.00 alle 18.00

Ulteriori informazioni (riduzioni, esenzioni, ravvedimenti operosi, esempi pratici ...): Guida pubblicità - schema esemplificativo imposta pubblicità.

Normativa e tariffe di riferimento:
Decreto Legislativo 15/11/93 n. 507
Regolamento unico delle entrate tributarie comunali - Sezione 7: Imposta comunale sulla pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni

Tariffe imposta comunale sulla pubblicità

Gennaio 2015  a cura dell'ufficio U. O. Tributi/Riscossione Coattiva Entrate Comunali