Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Tu sei qui: Home / Mercoledì 12 febbraio 2020, ore 18:00 - Incontro con Alessandra Calanchi e Cesare Cioni autori del libri 'La terra vista da Marte' e 'Lost Trek'

Mercoledì 12 febbraio 2020, ore 18:00 - Incontro con Alessandra Calanchi e Cesare Cioni autori del libri 'La terra vista da Marte' e 'Lost Trek'

creato da Admin298 ultima modifica 11/02/2020 08:32
Un'inedita lettura dello spazio, della sua esplorazione e dei suoi possibili abitanti
Quando 12/02/2020
dalle 18:00 alle 20:00
Dove Biblioteca comunale Casa Bondi, Castenaso
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal
Mercoledì 12 febbraio 2020, ore 18:00 - Incontro con Alessandra Calanchi e Cesare Cioni autori del libri 'La terra vista da Marte' e  'Lost Trek'

Mercoledì 12 febbraio 2020 - ore 18:00
Biblioteca comunale Casa Bondi – Castenaso

Incontro con
Alessandra Calanchi e Cesare Cioni
autori di
"La Terra vista da Marte" e "Lost Trek"

 

A poco più di cinquant’anni dai primi passi sulla Luna, mentre Marte rappresenta la nuova frontiera, su cui molti paesi stanno investendo energie e risorse, due libri, originali e profondi, propongono una inedita lettura dello spazio, della sua esplorazione e dei suoi possibili abitanti: mondi che continuano ad offrirsi allo sguardo poetico, all’immaginazione artistico-letteraria e all’osservazione scientifica con sempre nuove rivelazioni e suggestioni

Con verseggiare sapiente e leggero, rime solo in apparenza facili e ritmate, Alessandra Calanchi - anglo-americanista con docenza ad Urbino, autrice di numerosi saggi e studi sulle rappresentazioni letterarie e cinematografiche del Pianeta Rosso, in chiave eco-critica - suggerisce una riflessione tutt’altro che leggera su alcuni grandi temi del nostro presente

L’ approfondimento critico di Cesare Cioni - giornalista e scrittore esperto di cinema, televisione, media e tecnologia - su un indiscusso fenomeno “planetario” come Star Trek che dopo cinquant’anni, sette serie TV, tredici film continua a raccogliere appassionati, offre non solo un percorso ricco di sorprese sulla saga, ma anche lo spunto per una riflessione sui processi creativi nascosti dietro la realizzazione di una serie tv o di un lungometraggio, in particolare di fantascienza

Letture a cura di Roberta Maini.

Ingresso libero

Biblioteca comunale Casa Bondi
Via XXI ottobre 7/2 – 40055 Castenaso
051/788025 – biblioteca@comune.castenaso.bo.it

 

 

  • Approfondimenti:

 

La Terra vista da Marte. Passi di/versi sul Pianeta Rosso
(Oakmond Publishing, 2019) Cinquant’anni fa i primi passi sulla Luna.
Oggi è Marte la nuova frontiera, su cui mezzo mondo sta investendo energie e risorse. Ma il Pianeta Rosso, da sempre il più osservato e studiato, e transitato vicinissimo alla Terra nel 2018, si offre ogni giorno allo sguardo poetico e all’immaginazione scientifica con nuove rivelazioni e nuove suggestioni. E si fa ora utopia di mondi futuri possibili, ora archivio della memoria di tempi passati e perduti, ora metafora esistenziale e politica del nostro presente.
Catturare tutto ciò che ruota nella sua (e nella nostra) orbita – la terraformazione, la catastrofe, l’incontro con l’alterità, l’eterno oscillare fra entropia e progresso – è una missione impossibile, che solo la poesia può tentare. E tenta.
Alessandra Calanchi
Alessandra Calanchi è professore associato di Letteratura e Cultura Angloamericana presso l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. In ambito “marziano” è autrice della prima edizione di questo volume (2015) e di numerosi saggi. Ha partecipato come relatore a convegni con la European Mars Society (“Where to invest next? An eco-critical cultural approach to Mars colonization”, 2016), con l’Associazione dei Geografi Italiani (“La spettacolarizzazione del Terraforming: per un’ecologia delle migrazioni su Marte”, 2017), con l’Associazione Italiana di Studi Nord-Americani (“The machine in the desert? The Martian e il pianeta rosso”, progetto Faith in Literature 2018).


Lost Trek. Dalla serie classica a The Motion Picture: tutti gli Star Trek che non abbiamo mai visto di Cesare Cioni e Marcello Rossi
(Ultimo Avamposto editore, 2019).
Dopo oltre cinquant’anni, sette serie TV, tredici film e un’infinità di libri, fumetti, gadget e convention, Star Trek è un indiscusso fenomeno planetario; ma quando nel 1969 la serie originale fu cancellata, tutti erano convinti che Star Trek fosse finita per sempre. Questo volume racconta tutti i tentativi realizzati nei dieci anni successivi dal creatore Gene Roddenberry e da Paramount per riportare in vita la serie, fino all’approdo sul grande schermo con The Motion Picture nel 1979. In quegli anni personaggi nacquero e morirono, astronavi furono costruite e distrutte (talvolta non solo sulla carta), civiltà si svilupparono e decaddero, linee temporali alternative presero il sopravvento e furono cancellate..Oggi, grazie a un lavoro di ricerca di anni su sceneggiature, interviste e testi,Lost Trek porta per la prima volta alla luce in maniera completa e approfondita tutti quei progetti non realizzati: dalle prime proposte cinematografiche fino alla serie Star Trek: Phase II, cancellata a un passo dalle riprese. Nel contesto della narrazione delle vicende produttive spesso conflittuali, ogni storia proposta viene riportata in forma di racconto, l’unico modo in cui è possibile ripercorrere queste avventure mai filmate. Il testo è inoltre arricchito da centinaia di immagini, disegni, artworks di preproduzione, foto dei set e dei modellini in costruzione, e fotogrammi dai rari filmati di test realizzati.

Cesare Cioni
Cesare Cioni (Bologna, 1959), laureato in Lettere a Firenze con una tesi di Letteratura degli Stati Uniti, e in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale a Bologna con una tesi su Letteratura e Media, si interessa di cinema dagli anni Settanta, quando a Genova fu tra i fondatori di uno dei primi Cineclub italiani, tuttora in attività, e realizzò pellicole amatoriali che parteciparono a concorsi nazionali. Da circa vent’anni è attivo come giornalista e scrittore esperto di cinema, televisione, media e tecnologia, e ha collaborato con Jack, DVD World, CinemaSessanta, Best Movie, Colonne Sonore e Film Score Monthly. Nel 2014 ha collaborato al volume Dietro le quinte del Noir per Aras Edizioni, dal 2015 ha collaborato con il Future Film Festival di Bologna, nel 2016 ha pubblicato per Ultra il suo primo volume su Star Trek: Data Astrale 2016.09: Cinquant’anni di Star Trek, con il quale è entrato nella rosa dei finalisti al Premio Italia e al Premio Vegetti. Nel 2019 sta collaborando a Il mio terzo dizionario delle serie TV Cult per Becco Giallo
Marcello Rossi, laureato in Ingegneria Informatica, si è dedicato professionalmente alla fantascienza e al fantastico. Ha pubblicato per Fanucci Editore l’Enciclopedia della fantascienza in TV, vincitrice di due Premi Italia. In ambito televisivo ha lavorato per Jimmy (Sky), per il quale ha prodotto il programma Wonder Stories e Studio Universal, per il quale ha scritto e diretto i documentari King Kong Story, Dylan Dog – 30 anni di incubi e I misteri di Indiana Jones. Nel 2004 ha collaborato alle sceneggiature della sitcom fantascientifica Italiani nello spazio prodotta per Fox International Channels Italy. Nell’ambito del doppiaggio ha curato la supervisione dei doppiaggi italiani di Star Trek: Deep Space Nine, Star Trek: Voyager, Star Trek: Enterprise, Star Trek: Discovery, gli ultimi tre film della saga. Dal 2010 al 2018 ha collaborato con lo storico festival romano Fantafestival, prima nel ruolo di coordinatore artistico e poi in quello di direttore artistico. Nel 2016 ha pubblicato per Elara libri Fantasceneggiati – Sci-fi e giallo magico nelle produzioni Rai (1954-1987), il primo libro dedicato allo studio sistematico di tutte le produzioni televisive a tema fantastico realizzate dalla Rai.

 

Ulteriori informazioni su questo evento…