Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Tu sei qui: Home / News / Castenaso, i numeri della solidarietà

Castenaso, i numeri della solidarietà

creato da Admin298 ultima modifica 26/03/2020 16:05
Oltre alle cifre dell'emergenza coronavirus, contano anche i recapiti (telefonici e online) della rete sociale cittadina
I numeri non parlano da soli, vanno interpretati. Li consultiamo tutti i giorni. Tutti i giorni guardiamo il trend di crescita del coronavirus, ci soffermiamo su quante persone sono positive, quanti sono in più rispetto al giorno prima e in quale percentuale sono cresciute. Ma i numeri da soli non parlano, vanno interpretati, soprattutto quando dietro ai numeri ci sono donne, uomini e famiglie. Parliamo allora dei numeri che girano attorno a donne, uomini e famiglie di Castenaso, e cerchiamo di guardarli con occhi nuovi. Guardiamo insieme i numeri delle iniziative di solidarietà che in pochissimo tempo il nostro Comune ha saputo realizzare.
 
Sin dai primi giorni dell’emergenza a Castenaso siamo partiti con il servizio gratuito di farmaci e spesa a casa. Il servizio è gestito direttamente dai commercianti, che ricevono gli ordini direttamente e portano la spesa e i farmaci a casa, ed è destinato ai cittadini che non possono provvedere in autonomia. I commercianti disponibili ad aiutare con la consegna gratuita a casa sono stati tanti sin dall’inizio e continuano ad aumentare, coordinati dal Comune di Castenaso, che ogni giorno aggiorna con i nuovi dati la pagina web e il profilo FB e fornisce informazioni tramite l’URP. A loro va il nostro grande grazie.
A questo servizio se n’è aggiunto un altro, gestito dal Comune in collaborazione con la Pubblica assistenza: le persone che hanno bisogno della spesa scelgono nell’elenco dei commercianti disponibili, telefonano e fanno l’ordine, il negozio prepara tutto e contatta il numero messo a disposizione dalla Pubblica Assistenza 051.787151. A questo punto entrano in azione i volontari, muniti di tutti i dispositivi di protezione necessari secondo un rigido protocollo e forniti di tesserino, che prendono la spesa e la consegnano direttamente a casa. In questo modo raggiungiamo anche tutte le persone in difficoltà già seguite dal nostro sportello sociale e altre famiglie che man mano si aggiungono. E riusciamo a potenziare un servizio utilissimo, già fruito da tante persone. Sono già 50 i volontari (che ringraziamo di vero cuore) che hanno aderito all’iniziativa Castenaso solidale con farmaci e spesa a casa e provengono da ogni luogo: parrocchie (soprattutto ragazzi), associazioni di volontariato, liberi cittadini.
Sportello Sociale
Gli operatori dello sportello sociale del Comune sono sempre contattabili telefonicamente ai numeri 051.6059250/251 e sportellosociale@comune.castenaso.bo.it
 
Non sentirti solo, ti telefono
Sin dai primi giorni è partita anche una bella iniziativa di solidarietà dei nostri centri sociali: "Non sentirti solo, ti telefono". I volontari hanno cominciato a telefonare ai soci Ancescao e Federcentri che sapevano essere in difficoltà o da soli a casa, facendoli sentire amati, pensati. L’iniziativa è bella ma anche delicata. Da un canto c’è gioia nel ricevere la telefonata, dall’altro c’è grande emozione e pudore nel condividere i propri sentimenti al telefono. 
L’iniziativa si allarga adesso a tutti i volontari che vogliono dare un pochino del loro tempo per fare compagnia a chi è solo. Grazie alla collaborazione del centro sociale di Villanova, che mette a disposizione un protocollo da seguire durante la telefonata. Un modo per stemperare il clima e creare subito una relazione tra chi chiama e chi riceve la telefonata è dare informazioni di servizio: e così i volontari informeranno al telefono su tutte le iniziative di solidarietà a disposizione di chi ha bisogno. La cosa è estremamente utile, visto che soprattutto gli anziani difficilmente reperiscono su internet le informazioni che li riguardano. 
Chi vuole candidarsi per diventare volontario di “Non sentirti solo, ti telefono” può scrivere un’email a centrosocialevillanova@gmail.com
Info 393.6849375 (presidente Andrea Celani presidente centro sociale Villanova e Consulta del Volontariato).
 
 
Riapre la Caritas
Riapre la distribuzione dei generi alimentari ai bisognosi da parte della Caritas di Castenaso. Grazie alla generosità del parroco e dei ragazzi, giovani che si rimboccano le maniche perché adesso è il loro turno, adesso è il momento di tutelare i volontari di sempre, che hanno speso la vita per gli altri e che oggi devono stare a casa, perché il coronavirus è particolarmente insidioso per loro. 
E così da mercoledì 25 marzo saranno regolarmente preparati e distribuiti i sacchetti di generi alimentari e di prima necessità a circa 70 famiglie di Castenaso. Il tutto col supporto delle Forze dell’ordine, che hanno fornito le mascherine necessarie e vigileranno perché vengano rispettate le regole e rispettata la distanza di salvaguardia.
 
I numeri della solidarietà
Diamo adesso i numeri della solidarietà a Castenaso.
La Pubblica Assistenza ha impiegato 17 persone in ambulanza per un totale di 46 ore la settimana. Ha consegnato medicinali e spesa a casa per gli over 70 impiegando 20 persone dal lunedì al venerdì. Inoltre, in accordo con l’azienda USL, ha consegnato farmaci ai cittadini segnalati. 
L’Associazione Nazionale Carabinieri e gli Assistenti Civici svolgono servizio 7 giorni su 7, tutti i pomeriggi dalle 16.00 alle 19.00 mentre il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 19.00. Il numero di operatori è in crescita: l’Associazione nazionale carabinieri arriverà a metterne a disposizione 48 da qui a fine aprile, per 300 ore totali di servizio. Gli assistenti civici hanno eseguito 20 servizi finora e fino a domenica 3 maggio svolgeranno servizi per 15 ore a settimana, compreso il lunedì di Pasqua, per 100 ore totali circa di servizio.
I volontari dei centri sociali hanno finora chiamato circa 4 persone al giorno per un totale di circa 100 telefonate fatte. Non abbiamo i dati delle consegne fatte a casa dai commercianti, ma sappiamo che sono tante, anzi tantissime. 
Poi, ci sono i dati delle mascherine consegnate: 20 confezioni per la Polizia Municipale 4 alla Pubblica Assistenza, 10 confezioni agli Assistenti Civici, 20 a Casa Damiani, 10 a Casa Santa Chiara; 10 confezioni ai dipendenti comunali in servizio e 3 all'associazione Piccole Mani.
Ancora, 3 a Tamata, 3 ad Altre Idee, 3 a La Quercia, 2 ai cuochi comunali, 6 a Villa Marina. Dieci confezioni ai carabinieri di Castenaso.
 
Tutto questo è stato ed è possibile perché a Castenaso le persone ci sono, sono vitali, attente al prossimo e disponibili ad aiutare. Il Comune svolge il fondamentale ruolo di supporto, coordinamento, amplificazione e diffusione delle iniziative. L’abbiamo detto sin dall’inizio del nostro mandato: vogliamo rendere le associazioni protagoniste del cambiamento sociale. E lo stiamo facendo, oggi più che mai. Valorizziamo le iniziative che nascono dal basso, coinvolgiamo quante più persone possibile, stiamo attenti a chi ha bisogno e rispondiamo tempestivamente. Aiutiamoci ad aiutare.
archiviato sotto: ,
« marzo 2020 »
marzo
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031