Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Tu sei qui: Home / News / Domenica 24 febbraio, ore 16 - Ingresso gratuito e visita guidata al MUV

Domenica 24 febbraio, ore 16 - Ingresso gratuito e visita guidata al MUV

creato da Admin243 ultima modifica 19/02/2019 13:49
L'ormai consueto appuntamento con l’archeologo della domenica pomeriggio

Domenica 24 febbraio 2019, ore 16 ingresso gratuito e visita guidata al MUV (1 euro a persona).

 

Mostra archeologica Oggetti dal quotidiano: un giorno all’interno di un villaggio villanoviano


Un viaggio nel tempo in compagnia di un nostro archeologo, nella perduta quotidianità della prima età del Ferro italiana, alla scoperta di attrezzi e utensili legati alle attività femminili che si svolgevano dentro la capanna e alle pratiche tipiche del genere maschile, che avevano luogo fuori dalla capanna.

Il percorso di visita è incentrato su alcuni reperti di grandi dimensioni collocati su una pedana al centro della sala: tre doli, ovvero tre grandi vasi ceramici di forma sferica, utilizzati per immagazzinare provviste alimentari come cereali e legumi tostati ed essiccati, ed un anello di terracotta pertinente alla camicia di un pozzo.Attorno a questi reperti di grandi dimensioni, posizionati al centro della stanza e fuori dalle vetrine, sono disposte le teche con gli strumenti e gli utensili relativi alle attività tipiche di una giornata all’interno di un villaggio villanoviano.Tra gli oggetti legati alla filatura e alla tessitura, pezzo forte è la pisside proveniente dal Museo Archeologico Nazionale della Siritide di Policoro (MT), cioè un vaso ceramico su ruote con coperchio, contenente 14 tessere in terracotta per la tessitura a tavolette, adoperate per la produzione di strisce di tessuto, che venivano utilizzate come accessori dell’abbigliamento o come bordi per stoffe di grandi dimensioni.

La strumentazione legata alla preparazione, alla conservazione e alla cottura dei cibi, nonché alla loro presentazione e al loro consumo, raccoglie vasellame ceramico di varie fogge e con diverse funzioni, piastre e alari, cioè gli utensili utilizzati per la cottura dei cibi.

Alcuni fornelli in terracotta provenienti dal Museo Preistorico Etnografico “L. Pigorini” di Roma permettono un interessante confronto tra i materiali villanoviani e quelli laziali coevi.

Asce, falci, falcetti e pennati, un amo da pesca, una lima, scalpelli, frammenti di una sega, una porzione di sgorbia, pezzi di un succhiello e di una raspa sono gli oggetti in esposizione legati alle attività di sussistenza, come l’agricoltura e l’arboricoltura, l’allevamento e la carpenteria, la caccia e la pesca.

Chiudono la mostra gli strumenti propri delle attività artigianali: la produzione metallica e quella del vasellame ceramico. Tra questi spiccano la matrice in arenaria, con funzione di forma fusoria, del Museo “G. Chierici” di Paletnologia Reggio Emilia ed un set specializzato di utensili per la lavorazione dell’argilla.

La visita guidata comprende anche la capanna villanoviana, riprodotta a grandezza naturale nel giardino del MUV e completamente arredata, e l'esposizione dei corredi e delle stele del sepolcreto di Marano di Castenaso (VII sec. a.C.).

archiviato sotto:
« febbraio 2019 »
febbraio
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728