Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Tu sei qui: Home / Modulistica e classificazione procedimenti / Modulistica / Servizi Demografici / Disposizioni anticipate di trattamento (DAT)

Disposizioni anticipate di trattamento (DAT)

creato da Castenaso admin ultima modifica 09/10/2018 20:53

Indicazioni operative sul come esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari


Dal 31 gennaio 2018 è operativa la legge 22 dicembre 2017 n. 219 "Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento".


Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso apposite disposizioni anticipate di trattamento (DAT), esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonchè il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.


Le DAT devono essere redatte per atto pubblico, per scrittura privata autenticata o per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l'ufficio di stato civile.
Per i cittadini residenti nel Comune di Castenaso, le DAT devono essere consegnate personalmente dal dichiarante presso l'Ufficio dello Stato Civile del Comune di Castenaso, ai recapiti sotto indicati, oppure presso le strutture sanitarie.


L'ufficiale dello stato civile non partecipa alla redazione della disposizione nè fornisce informazioni o avvisi in merito al contenuto della stessa, che può essere modificata o revocata in ogni momento.
L'ufficio, ricevuta la DAT, provvederà a registrare un elenco cronologico delle dichiarazioni presentate, assicurando la loro adeguata conservazione in conformità ai principi di riservatezza del dati personali di cui al D. Lgs. 196/2003 e rilascerà al disponente apposita ricevuta di avvenuto deposito della DAT.
Le DAT sono esenti dall’obbligo di registrazione, dall’imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto e tassa.
Il soggetto può designare una persona di sua fiducia (il “fiduciario”), che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie: il fiduciario deve essere una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, la quale può accettare la nomina sottoscrivendo le Dat o con atto successivo che è allegato alle DAT.

La Legge di Bilancio 2018 (Legge 205/2017) all'art. 1 comma 418, ha previsto l'istituzione, presso il Ministero della Salute, di una banca dati destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT). Al comma 419 di detta legge di bilancio, viene altresì stabilito che, entro 180 gg dall'entrata in vigore della legge, con decreto del Ministro della Salute verranno stabilite le modalità di registrazione della DAT presso le strutture sanitarie.


Coloro che hanno presentato DAT in comune in data antecedente al 31 gennaio 2018 sono tenuti a verificare la conformità di quanto presentato alle nuove disposizioni di legge, con particolare riguardo alla forma dell’atto e al permanere del presupposto di legge della residenza nel nostro Comune.

 

  • Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all'Ufficio di Stato Civile  Via XXI Ottobre 1944 n.7 nei giorni e orari di apertura.

 

Riferimenti normativi:

- Legge 22.12.2017 n. 219

- Circolare Ministero degli Interni n. 1 del 8.2.2018