Strumenti personali
Tu sei qui: Home Modulistica e classificazione procedimenti U.O. Tributi/Riscossione TARSU Tassa Smaltimento rifiuti solidi urbani

TARSU Tassa Smaltimento rifiuti solidi urbani

creato da Castenaso admin ultima modifica 29/06/2013 08:48

Definizione

La tassa rifiuti solidi urbani (Tarsu) è dovuta per chi occupa o detiene i locali a qualsiasi uso destinati (abitativo, commerciale o produttivo) nel territorio comunale. La tassa è dovuta anche se i locali non sono occupati purché risultino predisposti per l'uso cioè dotati di arredamento e di allacciamento ai servizi acqua, energia elettrica e gas (per le unità immobiliari ad uso abitativo). Ogni anno viene approvata la Delibera con la quale la Giunta Comunale che stabilisce la tariffa per ciascuna tipologia di locali.
Nella denuncia per la tassa dei rifiuti urbani per utenze domestiche e non domestiche devono essere indicati, oltre alla metratura e numero occupanti, gli estremi catastali dell'immobile e la superficie catastale.
E' necessario denunciare ogni nuova conduzione/occupazione e ogni eventuale variazione:
- cambiamento di abitazione o trasferimento di sede dell'attività entro il comune;
- cambiamento abitazione o trasferimento di sede dell'attività in altro comune;
- cessazione dell'occupazione o della conduzione dei locali;
- variazione della metratura e/o destinazione d'uso dei locali occupati;
- variazione di intestazione a seguito di decesso/trasferimento in altro immobile del soggetto intestatario della tassa;
- variazione del numero degli occupanti (solo ed esclusivamente se si tratta di persone non residenti nel Comune di Castenaso).

Modalità di calcolo della tassa:

utenze domestiche:
- tariffa al mq (distinta a seconda del numero dei componenti il nucleo familiare) x superficie tassabile + addizionali pari al 15% della tassa
( 5% tributo provinciale + 10% contributo EX-ECA).

utenze non domestiche:
- tariffa al mq (articolata in una delle 30 classi caratterizzate da analoghe tipologie di rifiuti prodotti) x superficie tassabile + addizionali pari al 15% della tassa ( 5% tributo provinciale + 10% contributo EX-ECA).

Modalità di presentazione

Termine per la presentazione delle dichiarazioni originarie/di variazione :

Le denunce per l'applicazione della tassa (nuova occupazione/conduzione) o di variazione, qualora la stessa sia presupposto di un aumento della tassa, è da presentare entro il 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o detenzione ai sensi del D. Lgs. 507/93 (es. contribuente che occupa dal 15/07/2005: termine ultimo per la presentazione 20/01/2006; contribuente che occupa dal 05/01/2006: termine ultimo per la presentazione 20/01/2006), oltre tale data si incorre in violazione per omessa presentazione.
Il Servizio Entrate provvederà ad inviare presso il contribuente le eventuali sanzioni (se la presentazione della denuncia avviene entro i 90 giorni dal termine ultimo previsto per legge, il contribuente si avvale dell'istituto del ravvedimento operoso e la sanzione è ridotta ad 1/10 del minimo; se oltre i 90 giorni, la sanzione irrogata è pari al 100% dell'imposta evasa con un minimo di €. 51,00).
L'applicazione o l'aumento della tassa decorre dal bimestre solare successivo a quello del verificarsi del presupposto della stessa, con relativo recupero delle somme dovute.
Si precisa che i "bimestri solari" corrispondono ai 6 bimestri decorrenti dal mese di gennaio: per cui il 1°bimestre è quello relativo ai mesi di gennaio-febbraio, il 2°bimestre riguarda i mesi di marzo-aprile, ecc.
La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi; qualora vi siano variazioni relative ai locali ed aree, alla loro superficie e destinazione, l'utente è tenuto a denunciarle entro gli stessi termini previsti per la denuncia originaria.

Documentazione da presentare:
Le denunce devono essere presentate all' Ufficio Relazioni con il Pubblico/Protocollo o inviate per posta o per fax, con allegata fotocopia del documento d'identità della persona intestataria della tassa, all'Area Risorse - Servizio U. O. Tributi/Riscossione Coattiva Entrate Comunali:
- denuncia di nuova occupazione/conduzione: presentare la denuncia per l'applicazione della tassa (ad uso abitativo e ad uso commerciale o produttivo) debitamente compilata e firmata utilizzando l'apposito modulo;
- denuncia di cessazione/variazione: presentare la comunicazione utilizzando l'apposito modulo, debitamente compilato e firmato.

Specifiche sulla documentazione

Dove rivolgersi per informazioni, ritiro/consegna modulistica:

Ufficio Relazioni con il Pubblico/Protocollo

Dove rivolgersi per informazioni relative alle tariffe, sanzioni ed avvisi di pagamento:

Servizio U. O. Tributi/Riscossione Coattiva Entrate Comunali

Documentazione obbligatoria
Altre specifiche o informazioni

Modalità di pagamento:
Attenersi alle indicazioni inviate con la bolletta della tassa rifiuti dell'anno 2012

In questi anni il pagamento, previo ricevimento dell'avviso, si poteva effettuare in due rate (che verranno comunicate al contribuente contemporaneamente all'invio della fattura riepilogativa della posizione contributiva) o in un'unica soluzione entro la scadenza della 1° rata indicata sul bollettino con versamento su conto corrente postale n. 41247800 intestato al COMUNE DI CASTENASO - T.A.R.S.U. - SERVIZIO TESORERIA - P.ZZA BASSI 1 - 40055 CASTENASO (BO).
Se l'avviso di pagamento non arriva in tempo utile rispetto alla scadenza della 1° rata, il pagamento va effettuato il prima possibile.

Dove effettuare il pagamento:
· presso tutti gli uffici postali presentando il bollettino allegato all'avviso di pagamento;

· presso tutti gli uffici postali presentando il bollettino allegato all'avviso di pagamento;

. a mezzo bonifico utilizzando il seguente codice IBAN: IT27C0760102400000041247800 intestato a Comune di Castenaso –TARSU - Servizio tesoreria

· presso l'istituto di credito CARISBO S.p.a. - filiale di Castenaso - via XXV aprile n. 10/3 (le commissioni applicate saranno quelle rispettivamente previste dagli istituti)
- presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico/Protocollo (per pagamenti da effettuare esclusivamente con l'utilizzo del BANCOMAT)

Nel caso in cui il pagamento venga effettuato presso l'Istituto di Credito CARISBO S.p.a. filiale di Castenaso, lo stesso deve essere eseguito nelle seguenti forme:

  • in contanti;
  • tramite assegno circolare non trasferibile intestato a COMUNE DI CASTENASO - SERVIZIO TESORERIA.

Per i contribuenti che hanno usufruito per gli anni precedenti a quelli in corso del servizio di domiciliazione bancaria l'addebito in conto avverrà esclusivamente in due rate alle scadenze previste annualmente dall'Amministrazione Comunale.

Si rende noto che dal 2003 è possibile usufruire del servizio di domiciliazione bancaria (RID):
il contribuente titolare di conto corrente bancario, interessato al servizio di domiciliazione bancaria per l'anno 2012 entro il 01/04 - per l'anno 2013 dopo il 01/04, dovrà recarsi presso il Servizio U. O. Tributi/Riscossione Coattiva Entrate Comunali, negli orari di apertura al pubblico, per la compilazione dell' apposita modulistica esibendo i seguenti dati oppure presso la propria Banca di fiducia:

  • codice fiscale del contribuente TARSU;
  • estremi identificativi dell'intestatario del conto corrente qualora sia persona diversa dal contribuente TARSU;
  • coordinate bancarie del conto da addebitare (cin - abi - cab - n. c/c) e estremi dell'istitituto di credito di propria fiducia.

Si precisa che le commissioni bancarie relative ai RID è pari a zero.

Notizie utili:
- richiesta residenza o cambio di abitazione: la tassa rifiuti non viene applicata automaticamente sulla base dell'espletamento delle pratiche anagrafiche, pertanto, la denuncia ai fini della sua applicazione e cessazione deve essere presentata dal contribuente.
- estremi catastali degli immobili: sono indicati nel rogito di acquisto (se successivamente all'acquisto sono state effettuate modifiche che hanno comportato una variazione di rendita catastale e/o di altri estremi quali foglio, mappale, sub, categoria, classe, il contribuente avrà a propria disposizione la documentazione che il tecnico di fiducia avrebbe dovuto presentare in catasto); se l'occupante dell'immobile è locatario, dovrebbe chiedere i dati al proprietario.

Normativa di riferimento:

Decreto Legislativo n. 507 del 1993 e successive modifiche

Regolamento unico delle entrate tributarie comunali

Tariffe tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani

Responsabile del procedimento:
Elettra Giosuè - Responsabile Servizio Entrate

Marzo 2012

Azioni sul documento