Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Tu sei qui: Home / News / Controlli Acer

Controlli Acer

creato da Castenaso admin ultima modifica 13/08/2014 10:13
I primi risultati dei controlli sugli assegnatari degli alloggi
Controlli Acer

Logo Acer

Comunicato stampa della Provincia di Bologna

La Provincia di Bologna, il Comune di Bologna, l’ACER e i Comuni dell’area metropolitana, hanno avviato da diverso tempo un’attività sistematica di verifica delle dichiarazioni reddituali delle famiglie che abitano negli alloggi pubblici. Si tratta di un’attività pianificata e organizzata conseguente agli impegni assunti in occasione della manovra di adeguamento dei canoni ERP di fine 2010, e resa possibile grazie alla collaborazione con l’Agenzia delle Entrate.
Dopo oltre tre anni di lavoro congiunto, il 13 giugno 2014, la Guardia di Finanza, a seguito dell’autorizzazione rilasciata dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, ha notificato ad Acer l’esito delle indagini per dar seguito alle attività di competenza: si tratta complessivamente di 2.223 casi su cui si andrà a recuperare le somme dovute e che andranno opportunamente sanzionati. Al Comune di Bologna afferiscono 1.768 provvedimenti, mentre agli altri comuni bolognesi 455 provvedimenti. 
La stima delle somme da recuperare, per i soli canoni dovuti (dunque al netto delle sanzioni amministrative), è di circa 1,5 milioni di euro per il Comune di Bologna e di circa 300 mila euro per gli altri Comuni. Risorse che andranno reinvestite nel rinnovo della stessa edilizia residenziale pubblica.
"Questi risultati - dichiara Giacomo Venturi, vicepresidente della Provincia di Bologna - sono una ulteriore tappa dell’importante collaborazione tra Agenzia delle Entrate, Provincia di Bologna, Acer ed Enti Locali bolognesi che dimostra – ancora una volta - come l’azione congiunta tra differenti organi e livelli di governo sia strategica anche per il recupero dell’evasione e per ripristinare legalità e trasparenza.
In questa fase in cui crisi, disoccupazione e povertà non accennano a ridursi, le azioni messe in campo sono una prova della necessità di una politica metropolitana sulla casa, fondamentale per garantire – oltre il rispetto della legalità nella fruizione di risorse pubbliche - una maggiore equità nei confronti di tutti i cittadini: non solo degli utenti dell’Edilizia Residenziale Pubblica ma anche degli altri cittadini, che tramite la fiscalità locale contribuiscono alla realizzazione dei servizi pubblici - compreso quello abitativo – ai quali va data garanzia di un uso ottimale e trasparente delle risorse pubbliche”.

Nel comune di Castenaso negli anni dal 2008 al 2012 sono state riscontrate n.10 posizioni irregolari, con un recupero di affitti ricalcolati pari a € 6.222, oltre alle sanzioni.

archiviato sotto:
Newsletters


formato HTML
Text
Archivio