Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Tu sei qui: Home / Notizie / 2014 / Le sorprese di Dio. I Giorni della rivoluzione di Francesco

Le sorprese di Dio. I Giorni della rivoluzione di Francesco

creato da Castenaso admin ultima modifica 13/03/2014 16:44

Presentazione del volume ''LE SORPRESE DI DIO. I GIORNI DELLA RIVOLUZIONE DI FRANCESCO'' di  ALDO MARIA VALLI dialogano con l'autore Giorgio Tonelli e don Giancarlo Leonardi, giovedì 13 marzo - ore 18.00 – Biblioteca Comunale Casa Bondi .

Nell'ultimo libro del giornalista, vaticanista del Tg 1, i primi mesi di Papa Francesco, dall’elezione del marzo 2013 alle Giornate mondiali della Gioventù in Brasile, lungo il filo degli interventi papali, alternati dal racconto e da note di cronaca sui gesti grandi e piccoli che segnano lo stile originale e “rivoluzionario” di Francesco.

Approfondimenti:

  • Il libro:

 "Abbiamo l'impressione di una primavera della Chiesa". Così afferma Enzo Bianchi nel colloquio di apertura di questo libro, che racconta i primi mesi di Papa Francesco, dall'elezione (13 marzo 2013) alle giornate Mondiali della Gioventù in Brasile (22- 28 luglio). "Sorpresa2 può essere la parola chiave per descrivere questo inizio di pontificato, segnato da gesti e parole che rivelano la cifra e lo stile originale, evangelicamente "rivoluzionario" di Francesco. Un dono inaspettato per la Chiesa, che ora deve farne tesoro, rispondendo alla domanda che lo stesso Papa rivolge: "Domandiamoci oggi: siamo aperti alle sorprese di Dio?"

 Con narrazione agile, di chiara impronta giornalistica, Aldo Maria Valli ci racconta Papa Francesco, come una delle più belle soprese di questi tempi, ripercorrendo con chiarezza i primati involontari di Francesco - primo papa sudamericano, primo papa gesuita, primo papa a scegliere il nome Francesco - e analizzando il suo stile di governo della Chiesa e di testimonianza evangelica al mondo.

"Eloquente nelle parole, nei gesti, nei comportamenti, nelle scelte di vita": così si delinea questo prete-papa che subito dopo l'elezione torna a pagare il conto dell'albergo in cui aveva abitato prima del conclave che lo eleggerà, che telefona al suo giornalaio per informarlo di non portargli più il giornale, che non vive nel palazzo apostolico e resta nella camera che gli avevano assegnato a casa Marta, che quando si siede a pranzo occupa un posto qualunque, mai lo stesso e mai quello del "capo", che ogni mattina celebra alle 7 una messa dove il suo magistero si dipana in tutta la sua bellezza.

 E' attingendo a queste pagine di vita sacerdotale che il giornalista del Tg1 descrive un Papa che ha denunciato la mondanità come il pericolo più grande per il clero convinto come è che bisogna sentirsi "inutili servitori". Il suo è uno stile dirompemte: sì alla gente che cerca di incontrare e toccare in ogni modo, no alle passerelle, soprattutto quelle dei politici (esemplare la scelta del suo primo viaggio a Lampedusa), che diserta il concerto indetto per lui perchè non intende perdere tempo nè sembrare un principe medievale.

Come afferma ancora Enzo Bianchi chi ha vissuto la “primavera della chiesa” inaugurata da papa Giovanni e dal Concilio Vaticano II, vede ora avviarsi con papa Francesco una nuova stagione. Occorre crederci, occorre seguirlo per capire.

  • L'autore  

Foto_Autore.jpg Aldo Maria Valli
(Rho, 1958) è vaticanista al Tg1, dopo esserlo stato per undici anni al Tg3. Collaboratore di quotidiani e riviste, ha scritto numerosi libri che si occupano di religione, famiglia, mass media. Tra i suoi titoli più recenti, Storia di un uomo. Ritratto di Carlo Maria Martini (Àncora 2013); Diario di un addio. La morte del cardinale Carlo Maria Martini (Àncora, 2012); Benedetto XVI. Il pontificato interrotto (Mondadori, 2013); Il forziere dei papi. Storia, volti e misteri dello IOR (Àncora, 2013).