Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di CastenasoCittà di Castenaso

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme

Sezioni

Tu sei qui: Home / Obiettivo 65 percento nel mirino: in giugno a Castenaso la differenziata sfiora quota 64 percento

Obiettivo 65 percento nel mirino: in giugno a Castenaso la differenziata sfiora quota 64 percento

creato da Daniele Passeri ultima modifica 28/07/2015 17:01
«Un ottimo risultato», osserva il Sindaco Sermenghi

Mai prima d'ora a Castenaso, è stato raggiunto un simile risultato di picco: 63,6 percento. A tanto ammonta la quota di raccolta differenziata in città nel mese di giugno 2015. In pratica, al cassonetto grigio della 'vecchia' indifferenziata sono rimasti meno di quattro rifiuti su dieci.

«Mi hanno confermato che nel mese di giugno siamo al 63,6% di differenziata. Un ottimo risultato, considerando che l'installazione delle nuove calotte è iniziata l'8 giugno e si è conclusa il 19 giugno», rimarca il Sindaco Stefano Sermenghi.

Stando ai dati forniti dal Servizio Ambiente di piazza Bassi, le innovazioni al sistema di conferimento 'a calotta' e la contemporanea attivazione dei servizi di raccolta degli imballaggi dedicati ai commercianti hanno spinto in alto le quantità fin dai primi turni di raccolta.

Già il 2015 era iniziato bene: rispetto all'anno precedente, chiuso con il 51 percento di raccolta differenziata, si è avuto un aumento consistente nel primo trimestre, fino alla precedente impennata di marzo pari al 61 percento.

Sono ora al vaglio del Comune col supporto dei tecnici di Hera, ulteriori misure per mettere a punto tutti gli aspetti del nuovo sistema di raccolta, in particolare le frequenze di svuotamento della carta, della plastica, del vetro e, di conseguenza, dell'indifferenziato.

Sul fronte dei controlli, la Polizia Municipale coadiuvata dal corpo della Guardie Ecologiche Volontarie, ha spiccato 28 verbali per abbandono rifiuti, e sono 14 le infrazioni rilevate finora con l'uso della telecamera mobile. Una fase di assestamento fisiologica, alla luce degli obblighi di differenziazione dei rifiuti e il divieto di abbandono intorno ai cassonetti, come stabilito dall'ordinanza 69/2015.

Ora si attendono conferme dai mesi di luglio e agosto, in vista di un autunno che autorizza a sperare di raggiungere stabilmente il 65 percento e superarlo, fino anche al 70 percento.

«I nostri concittadini hanno accolto un sistema di gestione dei rifiuti non privo di difficoltà. Altrove, possiamo dire, non ha funzionato. È un'ulteriore, positiva, conferma del senso civico e di responsabilità che contraddistingue i cittadini di Castenaso», puntualizza Sermenghi in conclusione.


archiviato sotto:
Newsletters


formato HTML
Text
Archivio